Opiros
Opiros
home / TRICLORO PASTIGLIE KG.25 LAPI PASTICCHE CLORO gr.200 MANUTENZIONE ACQUA PISCINA

TRICLORO PASTIGLIE KG.25 LAPI PASTICCHE CLORO gr.200 MANUTENZIONE ACQUA PISCINA

Tricloro in pastiglie da gr.200 Lapi per il mantenimento dell'acqua da piscina.

Le pasticche di TRICLORO 200/90 contengono acido tricloroisocianurico al 90% di cloro attivo stabilizzato e vengono usate per la clorazione di mantenimento giornaliero delle acque di piscina.
Si tratta di pastiglie a lenta dissoluzione.

Marca: Lapi Chimici Piscina Semplice
Prodotto: Tricloro in pastiglie da  gr.200 secchio da kg. 25
Caratteristiche: Acido tricloroisocianurico in pastiglie da 200 gr specifico per trattamento acque di piscina.
Lenta dissoluzione.
Senza residui.
Rilascia cloro attivo stabilizzato.
Modalità di utilizzo: In normali condizioni, inserire negli skimmer o nei dosatori galleggianti da 4 a 6 pastiglie di TRICLORO PASTIGLIE 200 GR. ogni 100 metri cubi di acqua; queste avranno una durata di circa una settimana. La dose comunque andrà valutata caso per caso in modo da garantire costantemente in vasca una concentrazione di cloro attivo di 0,7-1,5 ppm e comunque in accordo con le vigenti normative. La durata delle pastiglie può variare in funzione della temperatura dell'acqua, della luce solare, del numero di bagnanti, delle condizioni atmosferiche, ecc. Per una resa ottimale mantenere il valore del pH tra 7,2-7,6. Non deporre mai le pastiglie sul fondo della piscina ed evitare il contatto diretto delle pastiglie con le superfici interne della vasca, in particolare nelle piscine rivestite con poliestere o vinile in quanto può causare decolorazione. Effettuare regolarmente trattamenti shock con cloro a rapida dissoluzione. È consigliato introdurre la successiva dose di TRICLORO PASTIGLIE 200 GR. prima che le precedenti pastiglie si siano completamente consumate.

Consigli per la manutenzione della tua piscina:

È preferibile effettuare i trattamenti chimici la sera, lasciando acceso l’impianto di filtrazione molte ore o anche tutta la notte per permettere la completa distribuzione dei prodotti.

I prodotti chimici devono essere inseriti in acqua a distanza di alcune ore l’uno dall’altro.

Se hai l’acqua torbida anche dopo i trattamenti di manutenzione, potrebbe essere sufficiente aggiungere flocculante in pastiglie e aumentare i tempi di filtrazione.

Se hai l’acqua ferrosa o particolarmente dura, a ogni reintegro dell’acqua è necessario ripetere i trattamenti sequestranti preliminari.

Gli antialghe non servono per eliminare le alghe dalla piscina ma per impedire che si formino.

PULIZIA DELLA PISCINA
- Per la pulizia della linea d’acqua a piscina piena: per macchie biancastre o calcaree utilizzare PU-LITORE KALC; per macchie scure o oleose utilizzare PULITORE OIL. Pulire la piscina dalle foglie e altri residui.
- Per la pulizia della piscina a piscina vuota: se l’acqua ha più anni, è sempre consigliabile sostituire completamente l’acqua della piscina (durante la stagione estiva l’acqua si arricchisce di sali minerali e inquinanti di varia natura diventando così non più idonea per la balneazione). A piscina vuota procedere alla pulizia del telo della piscina con SGRASSATORE LINER FOAM o SGRASSATORE LINER (utilizzabili per la pulizia anche dei teli di copertura).
PREPARAZIONE DELL’ACQUA
- Per eliminare sostanze in sospensione nell’acqua di piscina: effettuare un trattamento con FLOCCU-LANTE CARTUCCE 125g, mantenendo l’impianto di filtrazione in funzione.
- Se possibile, effettuare analisi specifiche per le acque di piscina; in presenza di acque particolar-mente dure o ricche di metalli, effettuare trattamento sequestrante dei metalli e del calcare con NO CALC/MET (la dose varia in base alle condizioni dell’acqua.)
IL FILTRO
- Il filtro è responsabile al 70% nel corretto mantenimento dell’acqua limpida.•Per i filtri a sabbia, oltre ai contro lavaggi settimanali, una volta all’anno è necessario aprire il filtro, verificare lo stato e il livello della sabbia e procedere alla sanificazione. Se la sabbia è impaccata, solidificata, è necessario sostituirla completamente o reintegrarla se è insufficiente. Per la sanifi-cazione dei filtri a sabbia, è necessario inserire PULITORE FILTRI nel filtro aperto e lasciare agire da 4 a 12 ore a seconda delle necessità e procedere a un contro lavaggio prolungato fino a completo risciacquo.
- Per i filtri a cartuccia si immerge la cartuccia in una solu-zione al 30% di PULTORE FILTRI per alcune ore e si procede al risciacquo.

APERTURA DELLA PISCINA COME PROCEDERE
- Effettuare una misurazione del pH e regolare lo stesso tra 7.2 e 7.4 utiliz-zando CORRETTORE PH MENO (per il granulare circa 100gr ogni 10 m3 per ridurre il pH di 0,1) o PH B-PLUS (da 20 a 60 gr per 10 m3 per alzare il PH di 0,1).
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE (circa 300-400 gr ogni 10 m3) e mantenere l’impianto di filtrazione acceso per almeno 12 ore.
- Effettuare un trattamento con un ALGHICIDA della linea PISCINA SEMPLICE e lasciare l’impianto di filtrazione acceso per alcune ore.
- Verificare nuovamente il pH.
MANUTENZIONE DELLA PISCINA
GIORNALMENTE:
- Verificare costantemente i valori di pH mantenendolo tra 7,2 e 7,4; controllare il livello del cloro e mantenerlo tra 0,8 e 1,5 ppm.
- Lasciare sempre alcune pastiglie di TRICLORO PASTIGLIE 200gr nello skimmer (settimanalmente circa 2-3 pastiglie da 200 gr ogni 50m3) per garantire il corretto mantenimento dell’acqua.
- Pulire la piscina e gli skimmer da foglie e insetti; utilizzare se necessario il pulitore automatico o ma-nuale per il fondo. Se necessario reintegrare il livello dell’acqua.

SETTIMANALMENTE:
- Effettuare un trattamento antialghe con un ALGHICIDA della linea PISCINA SEMPLICE o con il prodotto multifunzione SIMPLYBLU.
- Eseguire un contro lavaggio del filtro e un risciacquo; se la pressione del fil-tro è troppo alta anche dopo il contro lavaggio, forse è necessario effettuare nuovamente il trattamento con PULITORE FILTRI.

OGNI 15 GIORNI:
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE; il trattamento shock andrebbe ri-petuto anche in seguito a forti temporali, in periodi con temperature elevate o in caso di presenze eccezionali di bagnanti.
CHIUSURA DELLA PISCINA
- Pulire accuratamente la piscina ed effettuare il contro lavaggio del filtro. Regolare il pH tra 7,2 e 7,4 utilizzando il correttore di pH.
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE in base alla metratura della piscina e mantenere l’impianto di filtrazione in funzione per almeno 12 ore.
- Effettuare il trattamento antialghe di chiusura; effettuare il trattamento con uno svernante della linea SVERNANTE PISCINA e lasciare acceso l’im-pianto di filtrazione per almeno 12 ore.
- Posizionare il telo di copertura invernale della piscina.

AVVERTENZE E CONSIGLI
- Leggere attentamente le etichette dei prodotti prima dell’uso.
- Tenere i prodotti chimici sigillati, al riparo da sbalzi di temperatura e lontano dalla portata dei bambini (sotto chiave).
- I prodotti chimici on devono entrare in contatto tra loro; dosare il prodotto separatamente e ri-spettare i tempi di attesa dopo i dosaggi dei prodotti per permettere la corretta miscelazione con l’acqua.
- Non aggiungere mai acqua al prodotto, ma aggiungere i prodotti all’acqua.
- Verificare periodicamente il corretto funzionamento degli impianti di filtrazione e/o controllo e do-saggio automatico.

Vedi più info
Allegati

SDU-TRICLORO PASTIGLIE 200 GR. - Rev Ottobre 2020.pdf
€ 179.00 Spedizione Gratuita

Lapi

Tricloro in pastiglie da gr.200 Lapi per il mantenimento dell'acqua da piscina.

Le pasticche di TRICLORO 200/90 contengono acido tricloroisocianurico al 90% di cloro attivo stabilizzato e vengono usate per la clorazione di mantenimento giornaliero delle acque di piscina.
Si tratta di pastiglie a lenta dissoluzione.

Marca: Lapi Chimici Piscina Semplice
Prodotto: Tricloro in pastiglie da  gr.200 secchio da kg. 25
Caratteristiche: Acido tricloroisocianurico in pastiglie da 200 gr specifico per trattamento acque di piscina.
Lenta dissoluzione.
Senza residui.
Rilascia cloro attivo stabilizzato.
Modalità di utilizzo: In normali condizioni, inserire negli skimmer o nei dosatori galleggianti da 4 a 6 pastiglie di TRICLORO PASTIGLIE 200 GR. ogni 100 metri cubi di acqua; queste avranno una durata di circa una settimana. La dose comunque andrà valutata caso per caso in modo da garantire costantemente in vasca una concentrazione di cloro attivo di 0,7-1,5 ppm e comunque in accordo con le vigenti normative. La durata delle pastiglie può variare in funzione della temperatura dell'acqua, della luce solare, del numero di bagnanti, delle condizioni atmosferiche, ecc. Per una resa ottimale mantenere il valore del pH tra 7,2-7,6. Non deporre mai le pastiglie sul fondo della piscina ed evitare il contatto diretto delle pastiglie con le superfici interne della vasca, in particolare nelle piscine rivestite con poliestere o vinile in quanto può causare decolorazione. Effettuare regolarmente trattamenti shock con cloro a rapida dissoluzione. È consigliato introdurre la successiva dose di TRICLORO PASTIGLIE 200 GR. prima che le precedenti pastiglie si siano completamente consumate.

Consigli per la manutenzione della tua piscina:

È preferibile effettuare i trattamenti chimici la sera, lasciando acceso l’impianto di filtrazione molte ore o anche tutta la notte per permettere la completa distribuzione dei prodotti.

I prodotti chimici devono essere inseriti in acqua a distanza di alcune ore l’uno dall’altro.

Se hai l’acqua torbida anche dopo i trattamenti di manutenzione, potrebbe essere sufficiente aggiungere flocculante in pastiglie e aumentare i tempi di filtrazione.

Se hai l’acqua ferrosa o particolarmente dura, a ogni reintegro dell’acqua è necessario ripetere i trattamenti sequestranti preliminari.

Gli antialghe non servono per eliminare le alghe dalla piscina ma per impedire che si formino.

PULIZIA DELLA PISCINA
- Per la pulizia della linea d’acqua a piscina piena: per macchie biancastre o calcaree utilizzare PU-LITORE KALC; per macchie scure o oleose utilizzare PULITORE OIL. Pulire la piscina dalle foglie e altri residui.
- Per la pulizia della piscina a piscina vuota: se l’acqua ha più anni, è sempre consigliabile sostituire completamente l’acqua della piscina (durante la stagione estiva l’acqua si arricchisce di sali minerali e inquinanti di varia natura diventando così non più idonea per la balneazione). A piscina vuota procedere alla pulizia del telo della piscina con SGRASSATORE LINER FOAM o SGRASSATORE LINER (utilizzabili per la pulizia anche dei teli di copertura).
PREPARAZIONE DELL’ACQUA
- Per eliminare sostanze in sospensione nell’acqua di piscina: effettuare un trattamento con FLOCCU-LANTE CARTUCCE 125g, mantenendo l’impianto di filtrazione in funzione.
- Se possibile, effettuare analisi specifiche per le acque di piscina; in presenza di acque particolar-mente dure o ricche di metalli, effettuare trattamento sequestrante dei metalli e del calcare con NO CALC/MET (la dose varia in base alle condizioni dell’acqua.)
IL FILTRO
- Il filtro è responsabile al 70% nel corretto mantenimento dell’acqua limpida.•Per i filtri a sabbia, oltre ai contro lavaggi settimanali, una volta all’anno è necessario aprire il filtro, verificare lo stato e il livello della sabbia e procedere alla sanificazione. Se la sabbia è impaccata, solidificata, è necessario sostituirla completamente o reintegrarla se è insufficiente. Per la sanifi-cazione dei filtri a sabbia, è necessario inserire PULITORE FILTRI nel filtro aperto e lasciare agire da 4 a 12 ore a seconda delle necessità e procedere a un contro lavaggio prolungato fino a completo risciacquo.
- Per i filtri a cartuccia si immerge la cartuccia in una solu-zione al 30% di PULTORE FILTRI per alcune ore e si procede al risciacquo.

APERTURA DELLA PISCINA COME PROCEDERE
- Effettuare una misurazione del pH e regolare lo stesso tra 7.2 e 7.4 utiliz-zando CORRETTORE PH MENO (per il granulare circa 100gr ogni 10 m3 per ridurre il pH di 0,1) o PH B-PLUS (da 20 a 60 gr per 10 m3 per alzare il PH di 0,1).
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE (circa 300-400 gr ogni 10 m3) e mantenere l’impianto di filtrazione acceso per almeno 12 ore.
- Effettuare un trattamento con un ALGHICIDA della linea PISCINA SEMPLICE e lasciare l’impianto di filtrazione acceso per alcune ore.
- Verificare nuovamente il pH.
MANUTENZIONE DELLA PISCINA
GIORNALMENTE:
- Verificare costantemente i valori di pH mantenendolo tra 7,2 e 7,4; controllare il livello del cloro e mantenerlo tra 0,8 e 1,5 ppm.
- Lasciare sempre alcune pastiglie di TRICLORO PASTIGLIE 200gr nello skimmer (settimanalmente circa 2-3 pastiglie da 200 gr ogni 50m3) per garantire il corretto mantenimento dell’acqua.
- Pulire la piscina e gli skimmer da foglie e insetti; utilizzare se necessario il pulitore automatico o ma-nuale per il fondo. Se necessario reintegrare il livello dell’acqua.

SETTIMANALMENTE:
- Effettuare un trattamento antialghe con un ALGHICIDA della linea PISCINA SEMPLICE o con il prodotto multifunzione SIMPLYBLU.
- Eseguire un contro lavaggio del filtro e un risciacquo; se la pressione del fil-tro è troppo alta anche dopo il contro lavaggio, forse è necessario effettuare nuovamente il trattamento con PULITORE FILTRI.

OGNI 15 GIORNI:
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE; il trattamento shock andrebbe ri-petuto anche in seguito a forti temporali, in periodi con temperature elevate o in caso di presenze eccezionali di bagnanti.
CHIUSURA DELLA PISCINA
- Pulire accuratamente la piscina ed effettuare il contro lavaggio del filtro. Regolare il pH tra 7,2 e 7,4 utilizzando il correttore di pH.
- Effettuare un trattamento shock con DICLORO GRANULARE in base alla metratura della piscina e mantenere l’impianto di filtrazione in funzione per almeno 12 ore.
- Effettuare il trattamento antialghe di chiusura; effettuare il trattamento con uno svernante della linea SVERNANTE PISCINA e lasciare acceso l’im-pianto di filtrazione per almeno 12 ore.
- Posizionare il telo di copertura invernale della piscina.

AVVERTENZE E CONSIGLI
- Leggere attentamente le etichette dei prodotti prima dell’uso.
- Tenere i prodotti chimici sigillati, al riparo da sbalzi di temperatura e lontano dalla portata dei bambini (sotto chiave).
- I prodotti chimici on devono entrare in contatto tra loro; dosare il prodotto separatamente e ri-spettare i tempi di attesa dopo i dosaggi dei prodotti per permettere la corretta miscelazione con l’acqua.
- Non aggiungere mai acqua al prodotto, ma aggiungere i prodotti all’acqua.
- Verificare periodicamente il corretto funzionamento degli impianti di filtrazione e/o controllo e do-saggio automatico.

Cod. 715

Potrebbe interessarti anche